CORSI APICS E DEMAND DRIVEN INSTITUTE

                 
Buon Anno!  
Per il nuovo anno hai preso in considerazione la possibilità di un sostanziale sviluppo professionale e di ottenere dei miglioramenti significativi? Se i tuoi obiettivi sono in ambito supply chain, operations o logistica, puoi dare uno sguardo ai nostri corsi APICS (www.apics.org) e del Demand Driven Institute (www.demanddriveninstitute.com), tra le maggiori istituzioni  di alta formazione e certificazione professionale internazionale in tale ambito.   Di seguito sono indicati i link per I dettagli dei corsi.   Stiamo offrendo diverse certificazioni tra cui: Certified in Inventory and Production Management (CPIM); Certified Supply Chain Professional (CSCP) e la nuova edizione del Certified in Logistics, Transportation and Distribution (CLTD), a cui abbiamo direttamente contribuito per l’aggiornamento (clicca qui).    

Le date di avvio sono per le prossime settimane, in moda da potersi quanto prima registrare per avere dei posti disponibili!   Sii aggiornato sulle ultime evoluzoni, specie in ambito supply chain, e sentiti libero di inoltrare questa comunicazione a chi può interessare!   Puoi contattarmi direttamente per qualsiasi approfondimento o domanda riguardo ai corsi.   Puoi anche comunicarmi se è meglio avviare un corso all’interno della tua azienda.   Con i migliori saluti,
 
Giuseppe Lovecchio
Titolare Lovecchio Consulting
info@lovecchioconsulting.it
Cell + 39 3401712110  
CLICCA SULLE RIGHE SOTTOLINEATE PER I LINK    


Demand Driven Planner 2 giornate Avvio: Milano 5 Marzo
Modulo 1 – DDMRP Positioning
Modulo 2 – Buffer Profiles and Levels
Modulo 3 – Dynamic Adjustments
Modulo 4 – Demand Driven Planning
Modulo 5 – Demand Driven Execution
Modulo 6 – DDMRP Analytics       

Luogo e date
Programma
Modulo di iscrizione

 www.adapting.it  


Certification Training Logistics, Transportation and Distribution
5 giornate
Moduli:
1. Logistics and Supply Chain Overview
2. Capacity Planning and Demand Management
3. Order Management
4. Inventory and Warehousing Management

Luogo e date
Programma
Modulo di iscrizione

 Online CLTD demo      

Certification Training  Production and Inventory Management 
CPIM 1  – 4 giornate
Parte 1 Basics of Supply Chain Management 

Luogo e date
Programma
Modulo di iscrizione

Online CPIM demo    


Certification Training Supply Chain Professional
5 giornate

Moduli:
1. Supply Chain Design 
2. Supply Chain Planning and Execution 
3. Supply Chain Improvement and Best Practices

Luogo e date
Programma
Modulo di iscrizione

Online CSCP demo          


 Download  

APICS Dictionary 16° edizion   Questa è l’app per consultare il dizionario APICS: Più di 4,900 termini e definzioni flashcards categorie di giochi per CPIM, CSCP and CLTD   facile accesso alle definizioni in qualsiasi momento ed ovunque con funzionalità di ricerca offline end-of-game riassunti e salvataggi per sessioni di studio      


Traduzione italiana “responsabile della supply  chain: modello delle competenze”   curata da Lovecchio Consulting    

APICS Operations Management Body of Knowledge OMBOK Framework   Apprendi le basi della tua professione. L’OMBOK APICS fornisce: un dettagliato panoramana della gestione delle operations in un modo facile ed intuitivo aggiornamenti continui specie in ambito rischi della supply chain e sostenibilità

 Clicca qui per scaricare l’OMBOK       
     

Catalogo corsi: clicca qui    

Supply Chain and Spend Analysis

Great! is it possible to get a cpy at info@lovecchioconsulting.it ?

Thanks
Giuseppe

Excel in Supply Chain

Hello There,

This time, I thought I should give a bit of my thought about how we can use excel in spend analysis

It might have already discussed in business meetings that sourcing Strategy, Category expertise, negotiation methodology, managing supplier relation and procurement execution are all critical components of a highly effective Supply Chain Management initiative and the beginning of these all process starts with spend analysis, so it is the prime tool.

Spend Analysis should be a hot subject of discussion in any Supply Chain Organization because of the importance it has in a decision-making process. Take an example of the hospitality industry; spend analysis plays a prominent role in the procurement function because of the ability a spend analysis report has in helping to understand and to clearly establish expenditure patterns throughout the organization which will eventually enable the Supply Chain practitioners to accurately identify how much ($)…

View original post 389 altre parole

Corsi APICS CSCP e CPIM in partenza a maggio 2016

E’ disponibile il calendario dei nuovi corsi in partenza a maggio 2016.
Clicca di seguito per i dettagli:

CSCP
http://www.lovecchioconsulting.it/apics_cscp.php

CPIM
http://www.lovecchioconsulting.it/apics_bscm.php

Inviare una mail a info@lovecchioconsulting.it o contattarci al cellulare 340 17 12 110

Project Management ? Try it!

Project Management is really a must in a complex  competitive scenario. We need well educated people as project managers, and PMP designation can help for the above.

Look at our offer  to see how we can help ypur organization.

Shoul you need additional info, we are available at cell. +393401712110

 

APICS, IBF AND PMI DESIGNATIONS

Obtaining APICS , IBF AND PMI designation is relly an important competitive advantage in today’s world.

Our courses are scheduled as follows:

APICS CSCP (supply chain)  http://www.lovecchioconsulting.it/apics_cscp.php

APICS CPIM (produzione e logistica)   http://www.lovecchioconsulting.it/apics_cpim.php

IBF CPF        (gestione della domanda)  http://www.lovecchioconsulting.it/ibf_cpf.php

PMI PM  (project management) http://www.lovecchioconsulting.it/pmi_pmp.php

If interested, please let us know at info@lovecchioconsulting.it or at +393401712110

Traduzione italiana del supply chain manager modello delle competenze

L’APICS, the Association for Operations Management (www.apics.org), nelle suoi diversi progetti di ricerca, ha definito diversi modelli delle competenze per le varie figure professionali che operano in ambito supply chain, utilizzando una struttura di modello che segue le linee guida del dipartimento del lavoro e della formazione del Ministero del Lavoro degli Stati Uniti.

Tra i vari modelli delle competenze elaborati, tra i più importanti va menzionato quello relativo alla figura del Supply Chain Manager (APICS Supply Chain Manager Competency Model).

Molto si è discusso su tale figura professionale, sul suo ruolo, sul perimetro di azione, sulle conoscenze e competenze che riguardano tale profilo, e così via. A volte capita spesso di incontrare responsabili della supply chain con perimetri di azione e responsabilità profondamente differenti, spesso disorientando gli interlocutori, le stesse organizzazioni, i clienti ed i fornitori.

Per venire incontro a tale esigenza di maggiore definizione e chiarezza, il testo originale inglese è stato tradotto in lingua italiana.

La pubblicazione dal titolo “responsabile della supply chain: modello delle competenze APICS” affronta questo tema e ne descrive i dettagli.

La pubblicazione, di oltre 20 pagine, costituisce la prima traduzione di un documento ufficiale APICS in italiano. La traduzione è stata a cura di Giuseppe Lovecchio, titolare di Lovecchio Consulting, APICS International Channel Partner per l’Italia.

I responsabili della supply chain stanno acquisendo un ruolo sempre più cruciale e delicato nell’attuale contesto economico e produttivo globalizzato, dove vanno salvaguardate dinamiche di business ma al contempo principi di etica, responsabilità sociale ed ambientale.

Il moderno ruolo del responsabile della supply chain non è più visto come fra le tradizionali attività delle operations aziendali (produzione e logistica, acquisti, etc.), ma in aggiunta interagisce proattivamente e costruttivamente lungo la filiera o le filiere in cui opera la sua azienda, considerando i flussi delle materie prime da cui ci si approvvigiona e tenendo sempre presente i comportamenti e la soddisfazione del consumatore finale, al fine di generare valore netto.

Egli si occupa della progettazione del network, della pianificazione, esecuzione e controllo del perimetro di azione su cui ha una diretta responsabilità, ma al contempo coordinandosi e collaborando con i colleghi omologhi ed i vari professionisti al di fuori, a monte ed a valle della propria azienda o gruppo industriale.

Le conoscenze e le attitudini, insieme all’esperienza sul campo, sviluppano quelle competenze per eccellere nella propria professione e distinguersi nel proprio settore.

Per questo motivo il modello delle competenze proposto costituisce un valido supporto per:
· orientare i professionisti che si vogliono specializzare in supply chain;
· coloro che intendono migliorare la loro attuale posizione;
· i responsabili delle risorse umane che intendono assumere figure professionali in questo ambito soggetto a forte evoluzione e rapida crescita.

Il documento si suddivide nella descrizione di tre livelli di competenze: di base, professionali e sul ruolo.

Competenze di base
Esse riguardano l’operatività e la leadership, il livello di istruzione e di efficacia personale (la comunicazione, l’integrità, la creatività, etc.). Molto importante è l’attitudine all’apprendimento continuo, per poter anticipare i cambiamenti, leggere i punti di forza e debolezza propri e dell’organizzazione in cui si opera.

Competenze professionali
Esse coprono la sfera tecnica sia per quanto riguarda la gestione delle unità produttive/distributive, che gli approvvigionamenti e la relazione con i clienti, la gestione di progetti, senza trascurare diversi approcci come lean/six sigma, la capacità di tradurre la strategia aziendale e della supply chain in risultati, e così via.

Competenze sul ruolo
Qui vengono annoverate le competenze che si acquisiscono con le lauree e le certificazioni professionali, o partecipando attivamente a delle community professionali.

Il suddetto modello delle competenze aiuta quindi a definire con maggiore precisione, ad esempio, il profilo di un candidato ideale che debba ricoprire ruoli di responsabilità sia aziendali che interaziendali in progetti complessi di supply chain, od a migliorare gli ambiti organizzativi in cui va applicata una moderna impostazione della supply chain. Ne scaturisce una figura professionale preparata, equilibrata, propensa alle sfide ed all’innovazione, e capace di confrontandosi apertamente con clienti e fornitori, per poter sviluppare nuovi approcci competitivi.

Infine, alcune parole sull’APICS. L’APICS, fondata nel 1957 e con sede a Chicago, conta oltre 37.000 soci nel mondo ed è l’associazione che fa ricerca, propone formazione, certificazioni professionali ed opportunità di sviluppo professionale per i professionisti della supply chain in tutto il mondo.
Essa coordina una rete internazionale di oltre 250 International Channel Partner (ICP) in più di 60 nazioni allo scopo di promuovere e diffondere i propri programmi di certificazione professionale Certified in Production and Inventory Management (CPIM) e Certified Supply Chain Professional (CSCP), riconosciuti come standard di eccellenza. Con più di 100.000 persone certificate, essa costituisce il riferimento in ambito operations e supply chain.
In particolare, la certificazione dedicata ai professionisti della supply chain (CSCP) mette in grado di acquisire ed aggiornare quelle competenze oggi sempre più necessarie per migliorare il proprio ruolo.

Per maggiori informazioni e richiedere una copia del modello delle competenze del responsabile della supply chain, contattare:

Giuseppe Lovecchio
Titolare Lovecchio Consulting
APICS International Channel Partner
Cell. 340 17 12 110

info@lovecchioconsulting.it

http://www.lovecchioconsulting.it